08 febbraio 2019

Il post-Sistri: arriva il Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti

 E’ stata approvata (e nei prossimi giorni sarà pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale) la conversione in Legge del D.L. n. 135/2018, che istituisce con l’art. 6 il “Registro elettronico nazionale per la tracciabilità dei rifiuti”, vale a dire il “sostituto” del vecchio Sistri già abrogato a far data dal 01/01/2019.

Il nuovo sistema di tracciabilità prevede l’obbligo di iscrizione per:

-       gli enti e le imprese che effettuano il trattamento dei rifiuti

-       i produttori di rifiuti pericolosi

-       gli enti e le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti pe­ricolosi a titolo professionale o che operano in qualità di commercianti ed intermediari di rifiuti pericolosi

-       i Consorzi istituiti per il recupero e il riciclaggio di particolari tipologie di rifiuti,

-       con riferimento ai rifiuti non pericolosi, i soggetti di cui all'articolo 189, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152".

Si ricorda che “i soggetti di cui all'articolo 189, comma 3, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152" sono le imprese e gli enti che sono produttori iniziali dei seguenti rifiuti non pericolosi e che hanno più di 10 dipendenti:

- i rifiuti da lavorazioni industriali;

- i rifiuti da lavorazioni artigianali;

- i rifiuti derivanti dalle attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi

Si specifica che allo stato attuale la norma non fornisce alcuna definizione di “lavorazioni industriali ed artigianali”.

Tuttavia in passato (e si ritiene un riferimento tuttora attuale, in quanto le altre disposizioni normative sulla gestione rifiuti non hanno mai dato indicazione contraria in tal senso), il DPCM istitutivo del MUD forniva fino al 2010 la seguente definizione:

“Per lavorazione industriale o artigianale si intende qualsiasi attività di produzione di beni, anche condotta all'interno di un'unità locale avente carattere prevalentemente commerciale o di servizio, purché tale lavorazione sia identificabile in modo autonomo e non finalizzata allo svolgimento dell'attività commerciale o di servizio”

Si resta ora in attesa del Decreto del Ministero che dovrà definire “le modalità di organizzazione e funzionamento del Registro elettronico nazionale,”: fino a tale data si continua dunque con il “vecchio” sistema di registri di carico/scarico e formulari di identificazione rifiuto.

07 febbraio 2019

INAIL - Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Bando ISI 2018

L’Avviso pubblico Isi 2018 ha l’obiettivo:

  • di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori

 Segui il link: https://www.inail.it/cs/internet/attivita/prevenzione-e-sicurezza/agevolazioni-e-finanziamenti/incentivi-alle-imprese/bando-isi-2018.html

07 febbraio 2019

CONTRIBUTI AI PRIVATI PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DELL'AMIANTO

Contributi per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto dagli edifici di proprietà privata adibiti a uso residenziale. I contributi riguardano anche il solo smaltimento.

La Regione concede ai soggetti privati indicati nel regolamento contributi per la rimozione e lo smaltimento, oppure per il solo smaltimento - da realizzarsi successivamente alla presentazione della domanda - dell’amianto da edifici situati sul territorio regionale, di proprietà privata a uso residenziale, comprese le relative pertinenze.

Segui il link: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA41/

 07 febbraio 2019

CONTRIBUTI PER LO SMALTIMENTO O PER LA RIMOZIONE E LO SMALTIMENTO DELL’AMIANTO DA EDIFICI SEDI DI IMPRESE

La legge regionale 28 dicembre 2018, n. 29 (Legge di stabilità 2019) e in particolare l’articolo 4, comma 7, modificando l’articolo 4, comma 30 della legge regionale 25/2016, ha previsto la possibilità di contribuire anche il solo smaltimento dell’amianto, purché riconducibile ad edifici sede di imprese

Segui il link: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/ambiente-territorio/valutazione-ambientale-autorizzazioni-contributi/FOGLIA47/

20 dicembre 2018:  Terminate le operazioni di asportazione legname sul lago di Barcis

 

COOPERATIVA DI ROVEREDO IN PIANO AL FIANCO DELLE FRECCE TRICOLORI
La GE.CO cura il servizio di pronto intervento ambientale per la Pattuglia acrobatica nazionale

 

La cooperativa GE.CO soluzioni ambientali di Roveredo in Piano, associata a Confcooperative Pordenone, garantirà il servizio di pronto intervento ambientale durante il grande air show che il 5 e 6 settembre a Rivolto celebrerà i 55 anni della Pattuglia acrobatica nazionale, meglio conosciuta come Frecce tricolori.

“Sono nostri clienti da anni – racconta a nome di tutti i soci Gilberto Leoni – e quindi abbiamo volentieri accettato di sponsorizzare con il nostro impegno una manifestazione così importante che celebra una delle eccellenze d’Italia, invidiata in tutto il mondo. Nello specifico saremo presenti per effettuare interventi di messa in sicurezza nel caso di sversamenti di sostanze pericolose, fornendo mezzi, personale specializzato e prodotti per il pronto intervento ambientale”.

La cooperativa roveredana, che è attiva dal 2003, è il classico esempio di impresa friulana che è riuscita a ritagliarsi spazio in un settore altamente specializzato grazie al proprio impegno, fornendo servizi anche all’Aeronautica militare italiana di stanza ad Aviano.
“In questi anni per la base avianese – ha aggiunto Leoni – abbiamo curato le messe in sicurezza d’emergenza successive alla caduta di serbatoi ausiliari contenenti carburanti trasportati dagli F16, realizzando successivamente anche la bonifica ambientale, mentre per le Frecce tricolori recentemente abbiamo bonificato due aerei dismessi della pattuglia”.

La cooperativa in questi anni ha lavorato anche per risolvere emergenze in corsi d’acqua dove era avvenuto lo sversamento di sostanze nocive (quali Livenza, rio Buion, fiume Fiume e Meduna), oltre a fornire bonifiche di serbatoi interrati, analisi ambientali, smaltimento di amianto e fornire un innovativo servizio di videoispezioni.

“Anche nel settore della tutela ambientale – ha sottolineato Marco Bagnariol direttore di Confcooperative Pordenone – la cooperazione pordenonese sa distinguersi per professionalità e competenza. Più in generale si può affermare che il fine mutualistico favorisce la partecipazione di più soggetti, ciascuno con le proprie competenze, nella costituzione di un’unica realtà economica che si propone sul mercato offrendo professionalità diverse a condizioni più favorevoli”.

GE.CO sponsor al 55° anniversario delle Frecce Tricolori

La GE.CO partecipa come sponsor al 55° anniversario Frecce Tricolori: garantiamo il pronto intervento ambientale durante l’intero evento!

Vai al sito manifestazione

Abbiamo ottenuto la certificazione ISO 9001:2008 e ISO 14001: 2004!

Ottenimento certificazione ISO 9001:2008 (qualità) e ISO 14001: 2004 (ambientale) per i servizi di: bonifica e messa in sicurezza in ambito ambientale, rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto, intermediazione, raccolta e trasporto di rifiuti pericolosi e non.

Questo sito web utilizza i cookies per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web. + INFO