GE.CO S.r.l. – Un’ampia gamma di servizi nel settore ambientale

È questa la missione della GE.CO, azienda sorta nel 2003 e che opera, oltre che in Friuli Venezia Giulia, anche in Veneto ed Emilia Romagna. È nata dall’incontro di varie conoscenze nei campi dell’ecologia e della sicurezza, ed è in grado di offrire soluzioni integrate per una migliore qualità dell’ambiente grazie ad una squadra di lavoro completa di mezzi ed attrezzature, specializzata in particolar modo negli interventi d’emergenza.

Operiamo in ogni situazione di contaminazione da liquidi pericolosi del suolo, sottosuolo, acque superficiali e falde acquifere.

In particolare siamo specializzati in bonifiche e pronto intervento ambientale.

 

 

30 marzo 2020

SANIFICAZIONE CON GENERATORE DI OZONO

L’esposizione di interi ambienti ad alte concentrazioni di ozono risulta essere un metodo molto efficace per combattere virus o batteri. Il trattamento con ozono è metodo particolarmente indicato ed economico per la disinfestazione di ampie aree poiché il gas ozono si diffonde rapidamente e uniformemente in tutto l’ambiente, anche nelle zone che non sono facilmente raggiungibili dai disinfettanti convenzionali.

L’OZONO E’STATO RICONOSCIUTO DAL MINISTERO DELLA SALUTE (PROTOCOLLO N. 24482 DEL 31 LUGLIO 1996) PRESIDIO NATURALE PER LA STERILIZZAZIONE DEGLI AMBIENTI CONTAMINATI DA BATTERI, VIRUS, SPORE ECC. E INFESTATI DA ACARI, INSETTI ECC..

 

COS’E’ L’OZONO

L’ozono è una molecola composta da tre atomi di ossigeno, un gas a bassa densità incolore a temperatura normale. L’ozono presente nell’atmosfera assorbe la luce ultravioletta e protegge il nostro Pianeta dall’azione nociva dei raggi del sole. Essendo un gas naturale nel momento in cui entra a contatto con la materia organica innesca una reazione, definita di ‘ossidazione’ con conseguente inattivazione dei recettori virali specifici.

 

PERCHE’ USARE UN GENERATORE DI OZONO

Pur essendo una soluzione molto recente, la sanificazione ad Ozono si è diffusa molto rapidamente per l’ottimo standard qualitativo della pulizia e della disinfezione e per i suoi molteplici vantaggi a livello economico e di utilizzo.

Batteri, spore, virus, fungine, muffe, germi, parassiti non sono visibili a occhio nudo e insidiano normalmente gli ambienti in cui viviamo e lavoriamo permettendo agli ambienti patogeni di proliferare. L’ozono ha la capacità di agire sia nell’aria che nell’acqua sterilizzando e igienizzando a fondo senza ausilio di prodotti chimici e pertanto agendo in modo assolutamente ecologico. Inoltre, essendo più pesante dell’aria, penetra facilmente nelle cavità, negli impianti di condizionamento, nei canali di areazione e in tutti gli scarichi distruggendo ogni microorganismo.

Gli ambienti vengono purificati ad ogni trattamento, ripristinando un ambiente incontaminato.

 

MODO D’USO

Ogni dispositivo è dotato di un timer analogico o digitale per l’impostazione della corretta durata del trattamento.

Quando il generatore è funzionante l’ambiente deve essere totalmente chiuso e isolato da persone e animali oltre che da materiale incompatibile con l’ozono rispettando rigorosamente le procedure di sicurezza.

Una volta concluso il trattamento è necessario arieggiare l’ambiente prima di soggiornarvi o attendere i tempi previsti affinchè l’ozono si trasformi in ossigeno.

 

VANTAGGI

- Efficacia assoluta nel trattamento correttamente eseguito

- Nessuna manutenzione ordinaria

- Nessuna sostanza chimica utilizzata

 

 

 

 

 

17 marzo 2020

D.L. 17/03/2020 N.18- RINVIO SCADENZE ADEMPIMENTI AMBIENTALI

 Il Decreto Legge  17 marzo 2020 n.18 pubblicato sulla G.U.  del 17 marzo intitolato ''Misure di potenziamento del Servizio Sanitario e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica del COVID-19'', ha previsto il rinvio di diverse comunicazioni in campo ambientale.

L'art. 113 ''Rinvio di scadenze adempimenti relativi a comunicazioni sui rifiuti'' stabilisce che sono PROROGATI AL 30 GIUGNO 2020 i termini di:

a) PRESENTAZIONE DEL MODELLO UNICO DI DICHIARAZIONE AMBIENTALE (MUD) di cui all'articolo 6, comma 2, della Legge 25 gennaio 1994, n.70
b) Presentazione della comunicazione annuale dei dati relativi a pile e accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, di cui all'art. 15, comma 3, del decreto legislativo 20 novembre 2008, 188, nonchè trasmissione dei dati relativi alla raccolta e al riciclaggio dei rifiuti di pile ed accumulatori portatili, industriali e per veicoli ai sensi dell'art. 17 comma 2, lettera c), del decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188
c) presentazione al Centro di Coordinamento RAEE della comunicazione di cui all'articolo 33, comma 2, del decreto legislativo n. 14 marzo 2014, n. 49
d) VERSAMENTO DEL DIRITTO ANNUALE DI ISCRIZIONE ALL'ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI di cui all'articolo 24, comma 4, del decreto 03 giugno 2014 n. 120

 

 

20 Febbraio 2020

BANDO ISI-INAIL 2019

Il BANDO ISI-INAIL 2019, pubblicato in Gazzetta Ufficiale a dicembre 2019 e valevole per l'anno 2020, è un Contributo a Fondo Perduto che viene messo a disposizione ogni anno dall'INAIL per incentivare le imprese a realizzare progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Tra i destinatari del Bando INAIL ci sono anche le imprese che intendono eseguire la Bonifica dell'Amianto nei propri stabilimenti. La sua finalità è infatti quella di incentivare la rimozione di materiali contenenti Amianto dai luoghi di lavoro.

Il bando si riferisce alla procedura di gara che si svolgerà nel 2020 e prevede un contributo a Fondo Perduto pari al 65% con il limite massimo erogabile di 130.000 euro e un finanziamento minimo ammissibile pari a 5000 euro. 

La domanda deve essere presentata in modalità telematica sul sito WWW.INAIL.IT-ACCEDI AI SERVIZI ON LINE dove le imprese hanno a disposizione una procedura informatica per consentire loro di inserire la domanda di finanziamento con le modalità indicate negli AVVISI REGIONALI .

Le scadenze per la presentazione della domanda sono le seguenti:

  • Apertura della procedura informatica per la compilazione domanda
  • 16 aprile 2020
  • Chiusura della procedura informatica per la compilazione della domanda
  • 29 maggio 2020
  • Acquisizione codice identificativo per l'inoltro online
  • 05 giugno 2020
  • Comunicazione relativa alle date di inoltro online
  • 05 giugno 2020

Il click day è il giorno stabilito dall'INAIL e reso noto il 05 giugno, in cui tramite l'invio del codice identificativo sul portale INAIL saranno formulate le graduatorie degli aventi diritto al contributo previsto dal Bando Amianto. Essendo i soldi a disposizione limitati (per l'amianto circa  60.000.000 di euro) essi saranno assegnati a disponibilità, in ordine di ricevimento del Codice Identificativo precedentemente assegnato.

Solo le domande che verranno ammesse in tale graduatoria, potranno accedere alla fase successiva di compilazione e trasmissione della documentazione cartacea entro 30 giorni dalla data della formale comunicazione. Una volta verificata la documentazione e ricevuto via PEC l'esito positivo è previsto un tempo massimo di 365 giorni per eseguire, saldare e rendicontare i lavori eseguiti dalla data di ricezione della comunicazione con eventuale proroga su richiesta motivata dell'impresa/ente per un periodo non superiore ai sei mesi.

 

Questo sito web utilizza i cookies per assicurarti di ottenere la migliore esperienza sul nostro sito web. + INFO